X Utilizziamo i cookie per essere sicuri di offrirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per maggiori informazioni clicca qui.

 

Blog

Lacasa immaginata  Reverie - Giovedi 28 novembre, dalle ore 18,00 alle ore 22,00.

Giovedi 28 novembre, dalle ore 18,00 alle ore 22,00. Lacasa immaginata – Rêverie
Installazioni e performance di Lidia Bachis, Eva Gerd, Sonia Giambrone e Chiara Tommasi con la partecipazione critica di Gianluca Brogna, Alberto Dambruoso, Valentina Gioia Levy e Massimo Mattioli a cura di Rosanna Stoppani
Viterbo, B&B dei Papi Boutique Hotel, Via del Ginnasio, 8
Giovedi 28 novembre, dalle ore 18,00 alle ore 22,00.

IlBoutique Hotel dei Papi ospita la seconda edizione della casa immaginata.
Rosanna Stoppani, proprietaria e curatrice, ha invitato quattro artiste a dare forma a fantasticherie che sembrano emergere dalla casa stessa. Il libero gioco che s’intesse tra il classico e il contemporaneo dà vita a un’atmosfera profondamente femminile e distesa sul filo di un equilibrio dinamico.
Lavisione iniziale dell’evento è stata suggerita dai ricami presenti nella residenza d’epoca. Nelle trine e i merletti la funzione meramente decorativa s’accompagna a una capacità di evocare mondi perduti, eppure sempre riaffioranti da quel sistema di opacità e trasparenze che è il ricamo. I fili si collegano a tracciare trame narrative ordite nella sfera compresa tra ilvirtuale e l’onirico.
Lasinergia tra lo spazio, la curatrice e le artiste si mette alla prova nel confronto con quattro grandi donne del XIX secolo, pioniere dell’arte al femminile. Ciascuna artista propone un intervento disposto sul confine tra sogno e realtà, tra ricordo e visione. Le installazioni performative prendono forma come in un sistema di vasi comunicanti, in piena autonomia ma in un dialogo costante.
WHITE è un’opera sinestetica, Lidia Bachis trae suggestioni dall’abito bianco che Emily Dickinson scelse di indossare come emblema di ascetico rigore.
Eva Gerd con ANNA-ANE rievoca memorie infantili generate dalla visione di un quadro di Anna Ancher.
THUNDERBOLT di Sonia Giambrone è un re-immaginare il sogno di Mary Shelley, dal quale emerse la sua celebre creatura fantastica.
DUE è il gioco del doppio di Chiara Tommasi, una riflessione contemporanea sul confine maschile-femminile, ispirata dal lungo sonno dell’Orlando di Virginia Woolf.
L’evento sarà impreziosito dalla partecipazione di quattro critici. Gianluca Brogna, Alberto Dambruoso, Valentina Gioia Levy e Massimo Mattioli abiteranno la casa “immaginata”, per un giorno integralmente votata all’arte.




Pubblicato il: 18/11/2019

Condividi su:



ARCHIVIO BLOG

it / en
Powered by InfoMyWeb - Siamo presenti su TusciaInVetrina - Credits